Specie aliene in Adriatico, la rapana venosa sempre più diffusa anche nel mare abruzzese

Non solo il granchio blu tra le specie aliene del Medio Adriatico. Anche nel tratto della costa vastese sono sempre più frequenti i ritrovamenti di rapana venosa, un grande mollusco particolarmente vorace di cozze e vongole.

Le foto nell’articolo ci sono state inviate da un lettore che l’ha rinvenuta nel mare della spiaggia di Libertini a Vasto. Si tratta di una specie aliena, particolarmente grande e che ha il suo habitat naturale nei mari orientali: Mar Giallo, Mare del Giappone, e Mare cinese orientale. La sua presenza in Adriatico è stata riscontrata a partire dagli anni Settanta, limitatamente ai tratti più a Nord (Venezia, Trieste ecc.) mentre, più di recente, si è registrata una progressiva diffusione anche a Sud.

L’arrivo in Italia è imputato alla presenza delle sue larve nelle acque di zavorra delle navi mercantili. Un suo tratto distintivo è rappresentato dalle grandi dimensioni, può infatti arrivare a 15-20 cm di lunghezza. Come è possibile leggere in una scheda del progetto Mac dell’Università Politecnica delle Marche, «è vorace predatrice soprattutto di ostriche e mitili e arreca gravi danni ai rispettivi allevamenti. La sua presenza può alterare completamente i popolamenti originali, ma la sua distribuzione in Mediterraneo, ed in Adriatico in particolare, non è ancora ben nota».
Pur se “sorvegliato speciale” dagli enti preposti per capirne la reale diffusione, come per altre specie aliene, in primis il già citato granchio blu, quella della Rapana venosa è una presenza che si andrà consolidando e con la quale bisognerà convivere.

Tale specie, qualche mese fa, ha avuto particolare notorietà anche in ambito culinario perché usata da alcuni concorrenti veneziani di Masterchef in una ricetta insieme al granchio blu [GUARDA].

Articoli correlati

Comments 2

  1. Lucq says:

    È una conchiglia che amo raccogliere nelle immersioni vicino alle scogliere…
    Ha un ottimo sapore dopo bollitura…

  2. Luca says:

    È una conchiglia che amo raccogliere nelle immersioni vicino alle scogliere…
    Ha un ottimo sapore dopo bollitura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *